1.jpg
Domotica
PDF Stampa E-mail

Se ci guardiamo intorno, all'interno della nostra casa ci rendiamo conto di quanti dispositivi elettronici possediamo, telecomandi per aprire cancelli, porte di garage, tastiere per gestire la tenda motorizzata o le tapparelle, termostati, cronotermostati, orologi per accendere/spegnere le luci, l'irrigazione, sistema di videosorveglianza, sistema antintrusione, ecc. Diversi dispositivi con diversi organi di comando distribuiti per casa e ognuno di essi che funziona in modo autonomo; pensate ora ad un sistema unico, una consolle unica da dove poter gestire tutto, o addirittura sedersi comodamente sulla propria poltrona e dal monitor del proprio PC o tramite tablet gestire facilmente tutto; ciò non è più un sogno ma è realtà, ed ora è economicamente accessibile. La domotica però, non significa solo comodità, ma anche risparmiare energia; perché molti sistemi sono doppioni di altri, come i vari sistemi che devono essere attivati ad orario o a seconda della presenza di luce all’esterno, e ognuno di questi sistemi avrà il proprio orologio ed il proprio sistema crepuscolare, che consumano energia; con la domotica l’orologio, il sensore crepuscolare, il programmatore settimanale, i termostati, il sensore di vento e pioggia sono unici e sono condivisi da tutti i vari sistemi che hanno bisogno di queste informazioni per fare il proprio lavoro. Il risparmio energetico è ottenuto anche tramite automatismi che permette lo spegnimento o la riduzione del riscaldamento e del condizionamento, dell’illuminazione quando in casa non è presente nessuno. La domotica dà la possibilità di attivare via telefono o PC il riscaldamento, il condizionamento, prima di tornare a casa e trovare così al proprio arrivo un ambiente confortevole.

La domotica permette di tenere sotto controllo i consumi, staccando gli apparecchi meno indispensabili in caso di elevati consumi per evitare il distacco del contatore di energia e rimanere senza energia elettrica.

Il comfort è anche la possibilità di girare per casa con un tablet e controllare da dovunque chi suona al citofona, controllare gli ambienti esterni tramite le telecamere installate, aprire cancelli e porte da qualsiasi posizione di casa, inserire, disinserire, parzializzare l’impianto antintrusione.

La domotica è sicurezza perché permette di controllare se vi siano fughe di gas, principi di allagamento, non limitandosi ad attivare un buzzer di segnalazione audio, ma può avvertirti e nel frattempo chiudere la fornitura generale dell’acqua e il contatore del gas in caso di fughe gas e il distacco dell’energia elettrica per evitare scintille. Può essere utilizzata per fornire un servizio di teleassistenza, per le persone anziane o in deambolo che premendo un semplice pulsante possono inviare una chiamata telefonica di soccorso o attivare una segnalazione audio o visiva. Le possibilità di interazione fra i sistemi possono essere infinite ed in questo campo molti costruttori stanno ormai realizzando dispositivi ed elettrodomestici con interfacce per collegare i loro prodotti ai sistemi domotici. Nel campo della domotica la comunicazione tra i dispositivi avviene sempre più utilizzando lo standard Konnex al quale tantissimi costruttori stanno conformando i loro dispositivi. Il konnex è un protocollo inventato in Germania con il quali i dispositivi, tramite un cavo a due fili possono inviare e ricevere dati di cui hanno bisogno o hanno bisogno altri. La nostra azienda ha ricevuto la certificazione di specializzazione dalla konnex association di Bruxelles per poter operare sulle reti con protocollo konnex per effettuare le programmazioni necessarie dei dispositivi per mettere in piedi i sistemi domotici basati su linguaggio Konnex.